Thursday, 9 July 2015

Netlabel Day 2015

On July 14, every single netlabel around the world is invited to join us in the first Netlabel Day ever, and you can be part of this. A netlabel works on the Internet to let you know about the best independent music, and for supporting independent musicians from all over the world... So it is time to celebrate it! We are gonna release free and independent music in high quality format, thanks to our 80 participating labels from all around the world. Also, we have more than 13 unsigned and independent artists that will be releasing new and original stuff too, so there's a lot of free music coming!

Sono trascorsi 20 anni dalla creazione del formato mp3 e dalla conseguente nascita delle prime netlabels, ma solo ora, anno 2015, quando alcuni oramai pensano che sia giunta al termine anche la loro era (in preda ad entusiasmi streaming del tutto ragionevoli), Manuel Silva (fondatore della cilena M.I.S.T. Records) si inventa il primo Netlabel Day, raggruppando 80 netlabels da tutto il mondo e 13 artisti indipendenti e ricevendo l'appoggio e la benedizione dai più grandi colossi della Creative Commons Culture (due tra tutti Internet Archive e Free Music Archive). Un'idea che molto probabilmente sarà venuta in mente a molti altri curatori di netlabels ma che solo lui coraggiosamente ha saputo attuare e che sta portando avanti con impegno fino (e spero oltre) la fatidica data del 14 Luglio 2015. Sono molto felice che Manuel sia arrivato a questo primo risultato sebbene 80 netlabels siano una briciola all'interno di questo universo in continua mutazione (solo in Italia se ne contano quasi un centinaio, descritte in questa mappa ideata da Ephedrina netlabel). Molte netlabels della prima ora sono scomparse, nuove ne sono nate, altre nascono e dopo due rilasci scompaiono. Tutto questo perchè molto probabilmente nel mondo delle netlabels non circola denaro (e se circola, pochissimo, quello che basta per pagarsi il dominio e qualche edizione limitata in formato CD). Tutto si appoggia sulla passione per la musica dei loro curatori, che occupano gratuitamente il loro tempo divulgando le opere di artisti semi-sconosciuti e il più delle volte meritevoli,  che difficilmente troverebbero uno sbocco nel caos che regna in internet. Non che le netlabels rendano questi artisti famosi, ma nel loro piccolo cercano di far parlare di loro attraverso i social o attraverso le varie reviews di siti specializzati o blog (a volte altrettanto semi-sconosciuti). Continuo a pensare che le netlabels siano filtri indispensabili al giorno d'oggi. Io stesso mi appoggio a loro per la ricerca di nuova musica da ascoltare e sono fermamente convinto che alcune di loro abbiano un livello qualitativo delle loro proposte molto alto e che nulla hanno da invidiare alle etichette tradizionali. E per chi pensa che free sia sinonimo di bassa qualità è meglio che dopo quasi vent'anni di produzioni netlabels si ricreda (basta sfogliare tra le pagine di cinque anni di NetMusic Life per trovare degli album eccezionali).  Le licenze Creative Commons sono la nuova cultura, fatta per la libera circolazione delle idee e delle opere (che intanto circolano ugualmente, ma illegalmente). Quindi lunga vita alle netlabels e buona fortuna al primo Netlabel Day!

Netlabel Day

No comments:

Post a Comment