Monday, 16 April 2012

Due Samoani - "Just Guitars" (Paragrafo Records 021)

John Fahey? Può darsi...ma si sa che la musica è tutto un rimando, un collegamento elettrico neuronale di suoni, ricordi e sensazioni. A parte ciò, a me l'ultimo lavoro dei Due Samoani piace veramente molto. Dopo lo straordinario e visionario "Saturae Cubicolae" del Giugno 2011, piccolo gioiello psichedelico sotterraneo, nei top 10 dei miei album preferiti dello scorso anno, ecco tornare il "samoano" Alessandro Denti (Monza) con il nuovo "Just Guitars", un album completamente diverso dal precedente, che ha come unica protagonista la chitarra, come giustamente ci anticipa il titolo. Una chitarra che con quella sua sottile distorsione permanente sa penetrare tra nervi e pelle. Una malinconia nebbiosa, cittadina, ma non fine a se stessa. Una malinconia positiva e costruttiva. Con lo scambio di informazioni tra le goccioline e i vetri appannati del parabrezza, attraversando la Tangenziale Est e Viale della Repubblica, strade che non conosco ma che al musicista sicuramente hanno rappresentato qualcosa di particolare (ogni brano è intitolato ad una via). Ognuno può metterci le sue vie o quello che preferisce. Il meglio secondo me arriva da metà album in poi, dai botta e risposta bluesy di "Via Vittorio Emanuele" con un suono vivo e intimo. La struggente malinconia di "Viale della Repubblica" in cui il suono semi-distorto di questo album si autocelebra regalando visioni invernali di riflessioni pacifiche sul mondo circostante. Di "Via Vecellio" se ne potrebbe fare benissimo un remix rubando alcuni suoni psico-drammatici dal precedente "Saturae Cubicolae". Un brano che rallenta durante il suo percorso e si asciuga pian piano...un'altra piccola chicca. "Just Guitars" mi conferma che dietro ai Samoani c'è talento. Ho sempre ammirato molto chi sa cambiare drasticamente tra un album e un altro mantenendo un livello alto di comunicatività. Una nota per Paragrafo Records, assente dalle scene da circa tre mesi e trasferitasi su piattaforma Tumblr e che, come al solito, non è di molte parole. Un sito asciutto che riduce le informazioni al minimo indispensabile. A Paragrafo (e non solo a lei) consiglio di leggere questo interessante e istruttivo articolo di Marc Weidenbaum su netlabels e curatori: "If you're thinking of starting a netlabel..." . Ognuno è poi libero di fare le proprie scelte a riguardo. "Just guitars" è disponibile in free download nella pagina di Paragrafo Records e a pagamento nella pagina Bandcamp dei Due Samoani. A voi la scelta.

Title: Just Guitars
Artist: Due Samoani
Label: Paragrafo Records
Style: Experimental/Blues/Guitar
Date: April 13, 2012

No comments:

Post a Comment