Sunday, 19 February 2012

[insub.dlt01.cd] PLAISTOW - "Lacrimosa"

The music by the Swiss band Plaistow is often dubbed “post jazz”. However, what Plaistow actually does often defies genre definitions and could be anything from minimalism to improvisation.”
Vladimir Kozlov, The Moscow News


Insubordination Netlabel, dedita in particolar modo alla musica di libera improvvisazione e gestita dall'iper-attivo d'incise, rilascia questi 2 lunghi brani (oltre 40 minuti) della band franco-svizzera PLAISTOW. Non spaventi la durata delle 2 tracce. La tensione continua qui presente non lascia spazio alla noia. "Lacrimosa" nei primi 8 minuti avvolge l'ambiente di inquietudine pianistica per poi smussarsi in una più rilassata ritmica semi-reggae, travisata da un arpeggio pianistico che è lontano migliaia di Km dalla terra giamaicana. Contaminazioni compiute con naturalezza. Una corsa al rallenty tra prati appena disgelati, a metà strada tra la fuga e la ricerca. Il basso di Raphaël Ortis che ti fissa negli occhi e non ti lascia via di scampo, mentre il piano di Johann Bourquenez assume sembianze aracnide, tessendo continue tele sonore. "Cube" è invece elettricità acustica. Crome ostinate, interrotte continuamente dal drumming nervoso di Cyril Bondi. Pura tensione e un basso incattivito a far da metronomo agli "spostamenti" ritmici della batteria. Un crescendo turbolento che si schianta in una parte centrale sofferentemente graffiata e rumorista per poi riaccendere nuovamente il pulsante rosso "energy" per il gran finale. Jazz? Rock? Jazz-rock? Acoustic drum&bass? Post-Jazz? Si potrebbe sprecare tempo prezioso ad elencare generi. "Lacrimosa" è sicuramente una delle migliori release ascoltate fino ad ora in questo inizio 2012.


Title: Lacrimosa
PLAISTOW
Artist: PLAISTOW
Label: Insubordinations Netlabel
Style: Post Jazz/Instrumental
Date: 01 February 2012

DOWNLOAD


PLAISTOW - "Cube"
PLAISTOW - "Lacrimosa"

No comments:

Post a Comment