Wednesday, 11 December 2013

Stereoshape - "Sepia" (self released)

"After our last releases we felt the urge to slow down a little and try something different. It turned out to be a true liberation. Being tired of creating another house-tune, we made an album which is way calmer than everything we did before. It might be more experimental and melancholic as you would expect, but for us it is the most truthful piece of music we have created so far." (Words from release page)

Musica sinuosa, che si aggira silenziosamente tra le stanze di un appartamento oscurato dalla notte. Leggeri battiti elettronici che tengono per mano chitarre rilassate, passeggiando su lungomari intorpiditi dagli echi di dub-club. Un basso dal fisico palestrato trasmette una sicurezza che il più delle volte bisogna risvegliare assopita sotto la propria epidermide. Un suono uniforme che avvolge le guance come un morbido cuscino lungamente sospirato durante le ultime ore di un giorno sbagliato. Pulviscolo che si lascia trasportare da leggere oscillazioni dell'aria, luna park gratuito per particelle trascurate. Il risveglio è fiacco e frastornato. L'uomo anziano guarda le gambe sporgere dalla terra ombreggiata dalla carcassa di una carovana e non trova parole per un'umanità che ha sbagliato tutto per l'ennesima volta. Il volume dell'autoradio ad un livello che possa coprire i ritmi del motore ed insinuarsi perfettamente come colonna sonora di un'altra notte fredda ed asciutta. Affiancando le linee bianche sbiadite di una strada incustodita e schivando i rami di alberi ancora irritati dallo spazio a loro rubato con prepotenza. "Sepia" è un piacevole ondeggiare tra filtri e chitarre acustiche, tra beat morbidi e un'elettronica usata con la giusta moderazione. Amichevole e confidenziale produce un effetto coperta in una fredda giornata invernale.

Artist: Stereoshape (FB)
Title: Sepia
Label: self released
Style: indie, electronic, pop
Date: December 01, 2013


1 comment:

  1. A very interesting read and a great post alltogether. thanks for sharing this information.

    Bhagavad gita

    ReplyDelete