Thursday, 21 February 2013

Carroll - "Needs" (self released)

Carroll was a twinkle in your father’s eye. Carroll was your grandmother’s name and the street you grew up on. Carroll is the combined effort of people who eat, sleep, and dream in close proximity to one another. Brian Hurlow, Charlie Rudoy, and Max Kulicke gathered together their guitars and synths, their basses and percussion and did what felt right. They stopped running away from Pop and instead invited it in for a snack in a house made of candy, only to lock it in a cage and fatten it up for their own devices. Carroll has been found on quite a few stages and radio dials around the Twin Cities. If their sound is anything, it’s eerie warmth- a Minnesota winter that barely goes below zero.
- Anonymous

E' da molti giorni che i miei ascolti si sono stabilizzati su questo "Needs" dei Carrol, band di Minneapolis che ha rilasciato questo album su Bandcamp con l'opzione "name your price". Un sound soffice e arioso ma con una costante tensione nascosta tra malinconie esistenziali. Stupendo il gioco di tastiere al minuto 2:30 di "Sticks", traccia che si appoggia su una melodia desolata che difficilmente si dimenticata. "Billinarie" è un altro esempio di come questi quattro ragazzi di Minneapolis hanno nel proprio istinto un savoir-faire pop-rock invidiabile. Tutto suona alla perfezione, ogni suono fluisce nella sua sede con il pregevole lavoro di effettistica creato in studio. Sono sicuro che ognuno troverà i propri paragoni con band più note (a me vengono i nomi di Radiohead e Death Cab for Cutie) ma i Carrol sono così determinati e convinti nel loro modo di proporsi che glielo perdono senza esitazioni. E per essere il loro primo album mi preoccupo io di fare l'inchino e le presentazioni ad una grande indie-pop band.


Artist: Carroll (FB)
Title: Needs
Label: self released
Style: indie, pop, rock
Date: February 12, 2013








No comments:

Post a Comment