Wednesday, 26 December 2012

The Fucked Up Beat - "Rust Belt" (Nostress Netlabel 035)

"We have been chased by schizophrenic wolves in the forest and we still are not tired.  We traveled to the far ends of a nuclear winter. We slept in the shit and vomit of our ancestors. We felt the fear and went to the telephone. Like Bogart, searching for desperate positions. We find solace in your regret, happiness in your sorrow, and a place to bury ideas. On a boat, there is no lighthouse on the seas, death comes fast and the whale will kill us all. If I Should die at the end of the world, will fight the ocean and sink her ship with a thousand harpoons."(The Fucked Up Beat)

Il lavoro svolto da Eddie Palmer e Brett Zehner è affascinante. Usciti nel giro di pochi mesi con Haze e PicPack con due straordinari album, citati dal lodevole Free Music Archive, ripropongono ora "Rust Belt", doppio album uscito inizialmente in self released nel settembre 2012, ed ora riproposto dall’italiana Nostress Netlabel. Immancabile la tribalitá ipnotica che contraddistingue il sound del duo americano. L’interno buio di una scatola di marionette dimenticate nello sfondo di una pace domestica. Elefanti in strada circondati da milioni di formiche dalle sembianze umane ancora in piena fase di inconsapevolezza. Il suono disperato di un’umanità che non sa a chi chiedere aiuto. Ragnatele inestricabili di informazioni che moltiplicano la già insopportabile confusione presente. Il segnale è sempre più disturbato dal puzzo magnetico di ampie discariche di dati. Cerchi nell’acqua tagliati da lame ruvide di vecchie registrazioni impolverate. The Fucked Up Beat sono prolifici, tribalmente aggressivi, piegano e ripiegano con le mani sporche un impasto fatto di presente e passato, modellando con sicurezza la loro creatura rendendola unica e estremamente personale. Tra le sorprese più piacevoli del mio 2012 musicale.


Artist: The Fucked Up Beat (FB)
Title: Rust Belt
Label: Nostress Netlabel
Style: Experimental, Schizo, Noir, Trip Hop,
Date: December 21, 2012



No comments:

Post a Comment